«

»

Firenze in movimento

Oggi pomeriggio ho deciso di approfittare della bella giornata per accompagnare mio suocero a fare un giro della città sul famoso bus rosso a due piani della City Sightseeing.
In passato ho gia fatto questa esperienza in altre città europee e devo dire che il tour di Firenze non è da meno di quelli che ho provato.

biglietto sightseeing Firenze in movimento
Il biglietto si può acquistare sia negli hotel che a bordo ed è valido per tutti e tre i percorsi previsti. Noi abbiamo preso prima la linea A che fa il giro del centro ed arriva fino al piazzale Michelangelo e poi abbiamo preso la linea C per arrivare fino al caratteristico paese di Fiesole che domina Firenze dall’alto della sua posizione collinare.
Entrambi i bus erano puliti ed il sistema di audioguida funzionava bene. Si può scegliere tra 8 diverse lingue per il commento e le cuffie sono consegnate dal personale di bordo.
Il commento era ben sincronizzato con il percorso e comprendeva, oltre alla descrizione di ciò che si vede, anche diversi approfondimenti di carattere storico, sportivo e culinario su Firenze.

antiche mura dal Piazzale Firenze in movimento
Se, al contrario di me, avete mano ferma potrete fare delle splendide fotografie, specialmente dal Viale dei Colli, dal Piazzale Michelangelo, dai lungarni e dalla via di San Domenico che porta a FIesole. Gli autisti sono bravi e rallentano, quando possibile, per permettere ai turisti di riprendere le attrazioni più nascoste come la Sinagoga e Palazzo Pitti, ma il traffico è spesso intenso e di conseguenza ho fatto un po’ di foto mosse. Qualcuna l’ho salvata e la condivido con tutti.

biblioteca nazionale Firenze in movimento
Volendo trovare un difetto direi che il percoso A del centro storico non prevede il passaggio accanto ad alcuni importanti monumenti come il Duomo, la basilica di Santa Croce, Palazzo Pitti ed il Ponte Vecchio. Questo è inevitabile visto che tutti questi monumenti sono all’interno delle tante aree pedonali che rendono il centro di Firenze così piacevole da visitare.
Il problema è comunque facilmente risolvibile visto che le varie fermate previste durante il tragitto sono tutte situate in punti strategici e da li potrete raggiungere in pochi passi tutte le attrazioni che vi interessano.
Vorrei dare anche un consiglio ai chiari di pelle come me, portatevi un cappello o una crema solare perchè dopo una o due ore in giro sul bus scoperto la vostra fronte potrebbe arrossarsi un po’.

bus Firenze in movimento

In conclusione è stata una bella esperienza e la consiglio sopratutto a chi ha poco tempo a disposizione e vuole avere un assaggio di tutto ciò che la nostra bella città può offrire.

Share on Facebook

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>