«

»

Tour nel Chianti: nella patria del Gallo Nero

Nella giornata di domenica 7 luglio ho avuto il piacere di prendere parte al tour organizzato da Caf Tours “Escursione nel Chianti con degustazione”. L’escursione è effettuata tutto l’anno (fatta eccezione per il 15 di Agosto), tutti i giorni della settimana (il martedì ed il venerdì il tour comprende anche una cena tipica toscana).

giro nel chianti in bus Tour nel Chianti: nella patria del Gallo Nero

La partenza è fissata per le ore 14:00 (è consigliabile recarsi sul posto almeno 15 minuti in anticipo) presso il lato di Piazza della Stazione da cui partono anche i tour dei cosiddetti “bus rossi” (per i più pratici, di fronte alla vetrina del negozio L’Ora Moda).

Il tour, della durata di circa 5 ore, si propone di accompagnare il turista alla scoperta di una delle zone più affascinanti e rinomate della regione Toscana, portandolo ad ammirare e “gustare” alcune delle sue eccellenze paesaggistiche ed alimentari. L’escursione prevede come prima tappa una tenuta vinicola di particolare bellezza ed interesse storico, presso la quale, dopo una visita delle cantine e dei vigneti, se ne potranno poi degustare i vini più rappresentativi. Da qui, il viaggio proseguirà alla volta di Greve in Chianti, il più importante comune dell’area omonima, dove i visitatori potranno rilassarsi effettuando ulteriori degustazioni, acquistando alcuni souvenir o semplicemente gustando un caffè o un gelato nella bellissima Piazza Matteotti, per poi rientrare a Firenze in serata.

pozzo Tour nel Chianti: nella patria del Gallo Nero

In perfetto orario, in una giornata dal clima africano, mi sono così incamminato all’appuntamento con il gruppo.

Il punto scelto per la partenza è ottimale, in quanto può essere facilmente individuato anche dal turista più inesperto. Per contro però, soprattutto in determinati orari e periodi dell’anno, l’area può risultare piuttosto affollata (complicando non poco il lavoro degli addetti), il che sommato all’assenza di ombra ed alle temperature non proprio miti della città, può pesare sui turisti in attesa di salire a bordo.

Lasciando la città in direzione del Chianti, ai partecipanti veniva descritto brevemente il programma del pomeriggio, intervallando il tutto con cenni storici sui vari punti di interesse a fianco dei quali ci si trovava mano a mano a passare.

La tenuta vinicola prescelta ha sede in un meraviglioso Castello del XVI° secolo, completamente immersa tra boschi e vigneti e presso la quale ci saremmo trattenuti per circa un’ora e mezzo.

bottiglie Tour nel Chianti: nella patria del Gallo Nero

Appena arrivati siamo stati immediatamente guidati alla scoperta delle cantine da parte di Giulia, una delle responsabili della struttura, che ha cominciato a presentarci i vini che a breve avremmo degustato.

barricaia Tour nel Chianti: nella patria del Gallo Nero

A giudicare dagli sguardi attoniti dei visitatori nell’aggirarsi in un tale labirinto, circondati da centinaia di bottiglie e barrique ed avvolti da mille profumi, la location sa catturare immediatamente l’attenzione dei presenti, così come certamente non passano inosservati i pavoni utilizzati come animali da cortile..

pavone Tour nel Chianti: nella patria del Gallo Nero

Terminata la visita ci siamo trasferiti in una piccola sala adibita a ristorante, per bere (con moderazione..) ed assaggiare alcuni prodotti tipici del territorio. Il piatto di salumi, bruschette ed affettati è stato così accompagnato dalla Vernaccia di San Gimignano e dal Chianti Classico e Chianti Classico Riserva prodotti dall’azienda.

prodotti tipici chianti Tour nel Chianti: nella patria del Gallo Nero

Terminata la degustazione (tutti ben saldi sulle proprie gambe..), il gruppo è ripartito alla volta di Greve in Chianti, con Irene che prima di arrivare ha anticipato ciò che avremmo visto di lì a poco, raccontando inoltre alcuni aneddoti legati alla storia del territorio (conoscete la leggenda del gallo nero simbolo del Chianti Classico?).

greve in chianti Tour nel Chianti: nella patria del Gallo Nero

Il punto di discesa dal pullman è distante solo un centinaio di metri dalla centralissima Piazza Matteotti. Una volta raggiunta, i partecipanti hanno avuto un’ora di tempo libero da trascorrere tra shopping, wine tasting e fotografie ricordo da scattare davanti alla statua di Giovanni da Verrazzano. Una volta tornati al pullman e dopo un’attenta conta dei presenti (non si sa mai, non tutti reggono l’alcool..) il gruppo si è rimesso in marcia verso Firenze, passando nel suo tragitto davanti al cimitero americano dei Falciani e lungo le mura di Porta Romana, il tutto puntualmente segnalato ai partecipanti da parte di Irene.

piazza greve in chianti Tour nel Chianti: nella patria del Gallo Nero

Come da programma, l’escursione è terminata alle 19:00 in punto nello stesso punto nel quale era iniziata.

Essendo un tour di gruppo, non si può certamente pretendere una maggior flessibilità negli orari o nel servizio. Per contro però, la lunghezza non eccessiva e la capacità dello staff di coinvolgere i partecipanti e rendere l’esperienza piacevole per tutta la sua durata, lo rendono un tour assolutamente consigliabile, soprattutto a chi non intende camminare molto, non ha molto tempo a disposizione o è interessato a conoscere un aspetto della Toscana per così dire “secondario” rispetto alle destinazioni più tradizionali. Il tutto unito ad un’ottima qualità prezzo (il costo è di 45€ a persona). PS: Astenersi astemi!

i love chianti Tour nel Chianti: nella patria del Gallo Nero

Share on Facebook

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>