Ai Weiwei a Palazzo Strozzi

Per la prima volta, nella culla del Rinascimento, la fondazione Palazzo Strozzi, ospita una grande mostra dedicata ad uno dei più celebri e controversi artisti contemporanei: Ai Weiwei. Non solo un artista ma un grande giornalista dissidente e icona della lotta per la libertà di espressione.

palazzo-strozzi-ai-wei-wei
Credits foto: www.ioamofirenze.it

Le sue opere spettacolari e provocatorie invadono tutto Palazzo Strozzi. La facciata del palazzo è coperta da ventidue gommoni di salvataggio arancioni, una denuncia sul tema attualissimo della migrazione e dei rifugiati. All’interno del palazzo invece si possono ammirare le sue oltre 100 opere esposte che portano i visitatori a riflettere sulle brutture della società, esaltando il rapporto tra tradizione e modernità.
La prima grande installazione è un labirinto di biciclette inutilizzate, che sottolineano lo spreco nella società: tutti adesso usano l’automobile aumentando l’inquinamento, vero problema del nostro tempo.

biciclette
La seconda sala è quella che più mi ha toccato emotivamente. Racconta il terribile terremoto del 2008 a Sichuan. La sua installazione è dedicata ai molti studenti morti all’interno degli edifici scolastici crollati: il serpente, simbolo della cultura cinese, viene ricostruito con gli zainetti degli alunni deceduti e sovrasta la sala, ricoperta di bare costruite con il legno cinese e sormontate dai picchetti che reggevano gli edifici crollati.

sgabelli
Tutte le altre opere sottolineano il rapporto tra tradizione e modernità, mostrando un rapporto ambivalente tra antico e contemporaneo in Cina, attraverso la manipolazione di oggetti, immagini e metafore della cultura di quel paese, denunciando tutte le contraddizioni che vi sono. Questo rapporto vede l’uso del legno per costruire oggetti della tradizione cinese accano a oggetti contemporanei come i ritratti dei dissidenti politici prodotti con i tasselli del LEGO. Tra questi Dante Aligheri.

dante-ai-weiwei

Ai Weiwei è famoso anche per le varie fotografie che riprendono i luoghi di culto dei paesi di tutto il mondo dove il centro della prospettiva è occupato da un dito medio che si protende verso quegli sfondi nell’internazionale gesto volgare di disprezzo.

dito-alzato
Sicuramente un importante artista che domina la scena internazionale per il suo attivismo politico, imponendosi come simbolo della lotta contro ogni tipo di censura.
Una mostra che ci serve per riflettere su quello che sta succedendo intorno a noi.

Palazzo Strozzi
Dal 23 settembre 2016 al 22 gennaio 2017

Tutti i giorni dalle 10:00 alle 20:00 giovedì fino alle 23:00

prenotazioni@palazzostrozzi.org

ai-weiwei

You may also like

SCRIVI UN COMMENTO

Recent Entries

Facebook

La vostra merenda è dolce o salata? Domani, dalle 16:00, al Grand Hotel Minerva, è l’ora della Merenda! ☕️🍫🍞🍯 ...

View on Facebook

Details from one of our family suites #hoteldesign 💥 book now at www.grandhotelminerva.com ...

View on Facebook

ULTIMI TWEET

Instagram